Comune di Verbicaro » "Per tua colpa"

"Per tua colpa"

 

 

PER TUA COLPA
.

 

 

 

 

Per tua colpa, o uomo ingrato,

 

 

 

 

Gesù pronto a morte corre;

 

 

 

 

cruda essa, ma non l'aborre,

 

 

 

 

perchè vita a te darà.

 

 

 

 

.

 

 

 

 

Di Getsemani nell'orto viene,

 

 

 

 

fiere angoscie egli sostiene,

 

 

 

 

soffre affanni e soffre pene

 

 

 

 

che nessuno mai dir potrà.

 

 

 

 

.

 

 

 

 

Rit.:

 

 

 

 

Per sé, crudi acerbi duoli

 

 

 

 

ha l'afflitto Redentor.

 

 

 

 

Ha di sassi in petto il cuore,

 

 

 

 

chi una lacrima non dà.

 

 

 

 

.

 

 

 

 

Gli si intesse una corona

 

 

 

 

di pungenti e crudel spine;

 

 

 

 

gli si calca sopra il crine

 

 

 

 

con orrenda crudeltà.

 

 

 

 

.

 

 

 

 

Per gli iniqui tribunali

 

 

 

 

fra catene è trascinato;

 

 

 

 

crudelmente flagellato

 

 

 

 

senza un'ombra di pietà.

 

 

 

 

.

 

 

 

 

Rit.:

 

 

 

 

Per sé, crude acerbe pene

 

 

 

 

ha sofferto il Redentor.

 

 

 

 

Ha di sassi il cuore in petto

 

 

 

 

chi una lacrima non dà.

 

 

 

 

.

 

 

 

 

Ed a morte è condannato

 

 

 

 

tra una turba empia e feroce;

 

 

 

 

sotto il peso della croce,

 

 

 

 

al calvario a stento va.

 

 

 

 

.

 

 

 

 

Ivi giunto, su quel legno,

 

 

 

 

crudelmente viene affisso,

 

 

 

 

Egli muore, crocifisso

 

 

 

 

per salvar l'umanità.

 

 

 

 

.

 

 

 

 

Rit.:

 

 

 

 

Per sè, crudi aspri tormenti,

 

 

 

 

che sopporta il Redentor.

 

 

 

 

Ha di sassi il cuore in petto,

 

 

 

chi una lacrima non dà.

 

HTML 4.01 Valid CSS
Pagina caricata in : 0.226 secondi
Powered by Asmenet Calabria